sabato 18 dicembre 2010

Il "reduce"

Recentemente ho partecipato ad un concorso per un posto di lavoro come dipendente di un'ente pubblico.
Non parlerò del test,della prova e del colloquio sostenuto...o della mia posizione in graduatoria al termine di questi.
Mi preme parlar di un'altra cosa,a mio avviso un pò strana...ma trasparente e perfettamente legale.
C'erano tre posti disponibili come dipendente di questo ente,ed uno è stato assegnato d'ufficio ad un reduce militare,perchè esiste una legge che dice che ne aveva pienamente diritto.
Per cui...d'accordo:non è l'argomento di questo post parlar del fatto che sia giusto o meno il servizio di leva,volontario oggi,ed obbligatorio fino a qualche anno fa..o di altre cose correlate...ma io mi aspettavo una specie di eroe,esperto in arti marziali,in armi,che avesse sfidato la vita e la morte...insomma non dico un personaggio da film che riesce a schivar pallottole e risolvere situazioni impossibili,ma almeno uno che avesse fatto diversi anni di militare,una missione all'estero....
Invece...chi mi trovo?!?
Un ragazzetto poco più che vent'enne,che aveva fatto un anno di militare l'ultimo anno che il servizio di leva era obbligatorio.
Perchè l'ha fatto?Amor di patria?Voglia di provar un'esperienza come quella?
L'ha fatto perchè se avesse fatto l'obiettore di coscienza,non avrebbe potuto ottener la licenza di caccia.
Allora,cos'ha pensato,giustamente,questo ragazzo all'epoca della sua scelta?
Si è informato,ed ha saputo che firmando come volontaro,era sufficente che facesse un anno di ferma,anzichè dieci mesi,per poter aver certi privilegi,che erano,fra gli altri:scegliere una sede vicino alla propria residenza ed esser pagato!
E così,facendo un anno di militare anzichè dieci mesi,nella città dove vive anzichè in altro luogo,pagato anzichè gratis,si guadagna d'ufficio primi posti in graduatoria,a discapito di gente come me che ha fatto un anno di militare molto diverso dal suo:lontano da casa e gratis,e che ha un'esperienza lavorativa di circa vent'anni,più le varie qualifiche....
Io non commento,espongo i fatti...

mercoledì 13 ottobre 2010

E io pago!

Usufruendo spesso di ospedale e pronto soccorso,pur riscontrando diversi limiti ai servizi,sono comunque contento che esistano,ma li considero anche un diritto del cittadino,con l'abbondanza di tasse che si pagano.
Il servizio viene offerto dallo stato come ritorno dei soldi che paghiamo con le tasse,quando ritornano...per cui non è proprio gratuito...ma certo ricorrere a cure mediche a pagamento è una spesa troppo alta,almeno per chi percepisce stipendi normali.
Pe cui,considero una piccola contraddizione ed ingiustizia,dover pagar il parcheggio del pronto soccorso...se il servizio devrebbe esser gratuito,lo dovrebbe esser nella totalità...e ritengo di averlo già abbondantemente pagato in tasse quel parcheggio...se poi mi si dice che è competenza della mia città e non c'entra con le tasse che vanno allo stato,io non sono d'accordo...allora la mia città se davvero non ha soldi dovrebbe rifarsi lei con l'ufficio poste centrale...forse vedo la questione in modo troppo utopico?può darsi....

lunedì 27 settembre 2010

"Bazza" "opportunity"

Vorrei concentrarmi su una notizia che ho appreso da pochi giorni.
Informandomi presso le scuole suggeritemi dal provveditorato per l'eventuale possibilità di terminare il mio corso di studi per ottenere il diploma,all'I.P.S. Alberghiero di Cervia ho saputo una cosa piuttosto interessante e vantaggiosa,ma un pò svilente per me che di anni di scuola serale ne ho fatti più di uno,poi è andata com'è andata.
Se si è compiuta l'età di 23 anni,senza nessun particolare requisito,si può accedere direttamente al 5° anno di un corso serale,per diplomarsi quindi in un solo anno!Altro che percorso accellerato!
Questo pare sia dovuto al fatto che non ci sono fondi per attivare più classi scolastiche,ma in contempo la scuola deve garantire comunque il diritto allo studio...che strane contraddizioni...


I would want to be concentrated on a news that I have learned from little days. Informing near the schools you suggest to me to me from the provveditorato one for l' eventual possibility to finish my course of studies in order to obtain the diploma, all' I.P.S. Hotel of Cervia I have known an interesting and rather favorable thing, but a svilente P2o for me that of years of serale school I have made some more than one, then has gone com' it has gone. If it has been completed l' age of 23 years, without no detail requirement, can be approached 5° the year of a serale course directly, in order to graduate itself therefore in a single year! Accellerato covered other that! This seems or had to the fact that not is deep in order to activate more scholastic classes, but in contempo the school it must guarantee however the right under consideration… that strange contradictions…